Una chiesa evangelica libera

Con la presente informazione desideriamo essere il più trasparenti possibile per quanto riguarda la raccolta, l’utilizzo e l’attuale situazione finanziaria della nostra comunità. Forse non tutti sanno che, come chiesa evangelica libera (ovvero indipendente dallo Stato), non riceviamo nessun sostegno finanziario da parte dello stato (imposta di culto). Il finanziamento della nostra chiesa dipende unicamente dalle offerte volontarie dei membri e dei frequentatori dei culti domenicali o quello che comunemente viene chiamata la “decima”.

La decima

Il termine “decima” descrive sostanzialmente una richiesta da parte di Dio alla gente del suo popolo di donargli il 10% delle proprie entrate. Lo troviamo ad esempio nel seguente versetto dell’Antico Testamento nel libro del profeta Malachia:

«Portate tutte le decime alla casa del tesoro, perché ci sia cibo nella mia casa; poi mettetemi alla prova in questo», dice il SIGNORE degli eserciti; «vedrete se io non vi aprirò le cateratte del cielo e non riverserò su di voi tanta benedizione che non vi sia più dove riporla»” (Malachia 3:10).

In alcune chiese evangeliche questo concetto viene applicato alla lettera e i membri vengono invitati a donare il 10% delle loro entrate alla propria comunità. Nella nostra chiesa non applichiamo questo principio alla lettera, perché riteniamo che ognuno debba poter decidere in piena libertà di coscienza davanti a Dio quanto vuole donare. Chi ha tanto potrà anche donare di più e chi ha poco donerà in base alle proprie disponibilità. Dio ci chiede di donare con generosità, ma anche di amministrare saggiamente ciò che lui ci affida.

L’apostolo Paolo dichiara:

Se ciò che offrite lo date volentieri, allora non importa quanto potete dare. Dio vuole che diate ciò che avete, non ciò che non avete” (2Corinzi 8:12).

Dio non pretende che diamo oltre le nostre possibilità, ma ama benedire chi dona generosamente:

Ognuno dia ciò che ha deciso in cuor suo, ma non di malavoglia, né per forza, perché: «Dio ama chi dona serenamente»” (2Corinzi 9:7).

Il nostro bisogno finanziario

Per riuscire a far fronte ai vari impegni finanziari la comunità ha preventivato per il 2017 un totale di offerte da raccogliere di Fr. 145’000.- sull’arco dell’anno.

Questa cifra ci permette di coprire le nostre varie spese che consistono principalmente in costi del personale (64%), spese amministrative e di manutenzione (17%), affitto (10%), contributo ammortamento ipoteca (7%). Nel limite delle nostre finanze sosteniamo anche alcuni missionari o opere missionarie.

In che modo donare?

Ogni domenica durante il culto viene raccolta la colletta dove ognuno è libero di dare la propria offerta.

Un’altra possibilità è quella di fare un ordine di pagamento fisso mensile con un versamento regolare sul conto corrente della comunità oppure tramite una donazione online.

In alternativa trovate presso la bacheca informativa al 1. piano bollettini di versamento sia per il conto corrente della comunità, sia per l’apposito conto dedicato all’ammortamento dell’ipoteca. Chi lo desidera può anche indicare che il versamento venga utilizzato per uno scopo preciso.

Ogni contributo è importante e fa la differenza! Siamo convinti che Dio benedice grandemente chiunque s’impegni, mettendogli a disposizione parte delle proprie finanze in segno di ringraziamento per tutto ciò che abbiamo ricevuto da lui.

Cosa puoi fare tu?

Ti chiediamo semplicemente di prenderti del tempo, mettendoti in preghiera davanti a Dio, prima di decidere quanto donare alla chiesa. Dio desidera che innanzitutto ricerchiamo la sua presenza, sarà poi Dio stesso a muovere i nostri cuori a donare in modo giusto e saggiamente. Se hai a cuore la comunità, se desideri sostenere il lavoro che facciamo e che ti sostiene nella tua crescita spirituale, potrai decidere quanto donare e il tuo contributo farà la differenza.

Un grazie di cuore!

Desideriamo ringraziare ognuno di voi che ha già dato generosamente negli ultimi anni e anche chi vorrà in futuro impegnarsi, nel limite delle sue possibilità finanziarie, a sostenere la nostra chiesa.

Vogliamo continuare a confidare in Dio e a essere costanti nella preghiera anche per le finanze della nostra comunità. Dio ha donato sé stesso in Cristo per noi, affinché noi avessimo la sua grazia in abbondanza!

Il Pastore o gli Anziani sono volentieri a disposizione se hai ulteriori domande sull’utilizzo delle finanze nella nostra chiesa.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter
Follow us: